logo
Populate the side area with widgets, images, navigation links and whatever else comes to your mind.
18 Northumberland Avenue, London, UK
(+44) 871.075.0336
ouroffice@vangard.com
Follow us

Adwords e la pubblicità scientifica

Adwords e la pubblicità scientifica

Cosa può insegnare oggi alle imprese che pianificano campagne Adwords (e a tutti noi consulenti di marketing e comunicazione online) un libro pubblicato 90 anni fa? Se analizziamo (anche senza molta attenzione) gli annunci e le pagine di atterraggio di molte campagne online, credo moltissimo.

Pubblicato per la prima volta nel 1923, Scientific Advertising è un libro attuale quanto lo era 90 anni fa.  Chiunque interessato ad approfondire la propria conoscenza della comunicazione pubblicitaria e la misurazione dei risultati da questa derivanti dovrebbe leggerlo. Addirittura David Ogilvy, considerato il padre del “branding” moderno, dichiarava che il libro gli aveva cambiato la vita e suggeriva a chiunque avesse a che fare con la pubblicità di leggerlo almeno 7 volte.

Scientific Advertising

Scientific Advertising è ancora un libro di estrema attualità per chi pianifica campagne Adwords perchè scritto da Claude C. Hopkins, uno dei primi pubblicitari americani che inventò i campioni gratuiti (sampling), le prove senza rischio (free-risk trials), il rimborso garantito (money back guaranteed), i test di mercato e molte altre tecniche pubblicitarie all’epoca innovative.

Hopkins fu il pioniere della pubblicità direct response, comunicazione declinata solo per vendere e che quindi doveva essere misurabile e giustificata solo dai risultati che produceva.

Il libro di Hopkins (ormai di pubblico dominio e scaricabile gratuitamente qui) è un vero e proprio manuale per pianificare efficaci campagne PPC nelle quali viene richiesto all’utente di compiere una azione (conversione) prestabilita. Non è quindi difficile applicare ad Adwords moltissimi dei concetti espressi da Hopkins, come ad esempio sfruttare al massimo gli spazi limitati dell’annuncio, chiarezza del messaggio, utilizzo di illustrazioni solo se aggiungano valore, assenza di orpelli di ogni genere.

Secondo Hopkins tutti i generi di pubblicità sono stabiliti sui principi della vendita per corrispondenza: vendere sempre con un beneficio e riuscire a battere la concorrenza. L’essenza dell’Hard Selling: suona familiare a voi che investite o gestite campagne Adwords?

Avete letto anche voi Scientific Advertising? Cosa ne pensate? Discutiamone qui!